Borsa di Studio anno 2008

Concorso per una Borsa di Studio di € 12.000 sulla figura e l’opera di G. Pascoli

L’Accademia Pascoliana di San Mauro Pascoli bandisce per l’anno 2008 un concorso per una borsa di studio, da impiegarsi per un progetto di ricerca relativo alla figura e all’opera di Giovanni Pascoli (aspetti biografici, opere edite e inedite, antologie, epistolari, temi storici, letterari, critici, linguistici…), riservato a giovani laureati che alla scadenza del presente bando non abbiano ancora compiuti i 36 anni.

art.I -Le domande e i progetti, corredati di curriculum vitae e di studio in cinque copie ed eventuali pubblicazioni, dovranno pervenire entro il 30 settembre 2008 presso la sede dell’Accademia Pascoliana in Via Pascoli, 46 – 47030 San Mauro Pascoli.

art. II – Il Concorso prevede l’attribuzione di un assegno di 12.000 euro complessivi, che verranno erogati in due tranche, la prima, di euro 6.000 , nel 2008 alla nomina del vincitore e la seconda tranche di euro 6000 alla consegna e all’approvazione del lavoro, da terminare, pronto per la pubblicazione, entro il 30 settembre 2010. La borsa di studio è incompatibile con altre borse di qualsivoglia tipo, comprese quelle per i dottorati di ricerca, per le borse post doc e gli assegni di ricerca universitari.

art.III – La Commissione giudicatrice è costituita dal prof. Andrea Battistini, presidente dell’Accademia Pascoliana, da Franco Contorbia professore di Letteratura italiana contemporanea dell’Università degli Studi di Genova, da Matilde Dillon Wanke, professore di Letteratura italiana dell’Università degli studi di Bergamo, dal dott. Gianfranco Miro Gori, Sindaco di San Mauro Pascoli. Il giudizio della commissione è insindacabile.

 

ASSEGNAZIONE DELLA BORSA DI STUDIO

Alle ore 15.00 del giorno 1° dicembre 2008, presso lo studio 37 del Dipartimento di Italianistica dell’Università di Bologna, si riunisce la Commissione nominata dall’Accademia Pascoliana per assegnare una borsa di studio di euro 12.000 per una ricerca sulla figura e l’opera di Giovanni Pascoli.

Sono presenti Andrea Battistini, Franco Contorbia, Matilde Dillon Wanke, Gianfranco Miro Gori.

La commissione, che già ha avuto modo di esaminare individualmente le diciassette domande, le discute ad una ad una collegialmente e al termine di un’accurata valutazione comparata della qualità dei progetti, dei titoli presentati dai concorrenti e della loro affidabilità scientifica ricavabile dal loro curriculum vitae et studiorum, decide all’unanimità di assegnare la borsa di studio al dottor ALESSANDRO ZATTARIN, che ha presentato un progetto di ricerca su «Pascoli e la librettistica d’opera». La motivazione della scelta è la seguente:

«Il progetto si propone di esplorare un campo di ricerca assai poco frequentato, nonostante che si sia sempre sottolineata la fecondità dei risultati che si potrebbero conseguire. È noto infatti che Pascoli si è sempre interessato di musica, scrivendo anche libretti per melodramma. La ricerca si propone di analizzare per un verso l’influenza del teatro d’opera sulla lirica pascoliana e per un altro verso il possibile ruolo giocato a sua volta da Pascoli sulla librettistica del primo Novecento. Per compiere questo studio linguistico e stilistico il dott. Zattarin può valersi, come si ricava dal suo curriculum, di solide competenze musicali (diploma accademico al conservatorio “Pollini” di Padova) e letterarie (titolo di dottore di ricerca in Filologia ed ermeneutica italiana), confortate dalla pubblicazione di due volumi e di sei saggi su riviste scientifiche di riferimento, per non dire di altre pubblicazioni di carattere più informativo. Tutto questo fa ben sperare che il candidato possa portare a termine con successo la sua ricerca nelle fasi e nei tempi previsti dal bando di concorso».

Qualora il vincitore, che verrà contattato il più presto, intendesse rinunciare alla borsa di studio, la graduatoria a cui attingere per scorrimento sarà la seguente:

2) Francesca Sensini (progetto di ricerca sulle traduzioni di testi pascoliani in lingua inglese, francese e tedesca);

3) Francesca Florimbii (progetto per un’edizione critica dell’Hymnus in Romam e dell’Hymnus in Taurinos di Giovanni Pascoli);

4) Stefania Bozzi (progetto di catalogazione e studio sulla raccolta pascoliana della Biblioteca Braidense di Milano);

5) Anna Maria Salvadè (progetto di ricerca sul carteggio Giovanni e Maria Pascoli – Giovanni Ricci [1907-1936]).

 

Alle ore 17.00 la seduta è tolta.

Visto, letto e sottoscritto all’istante,

 

Bologna, 1° dicembre 2008.

 

prof. Andrea Battistini

 

prof. Franco Contorbia

 

prof.ssa Matilde Dillon Wanke

 

dott. Gianfranco Miro Gori

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: